ormeggio in porto

Come ORMEGGIARE CORRETTAMENTE in Porto.

Prima di entrare in un  porto che non si conosce la cosa  fondamentale è sapere la conformazione per capire bene dove sarà il proprio ormeggio. Questo è importante perché in caso di vento ci si potrebbe trovare in spazi ristretti e non sarà facile manovrare.

E’ fondamentale la preparazione, ovvero mettere i parabordi, far passare le cime d’ormeggio correttamente e fissare un’estremità alle gallocce.

E’ consigliabile tenere sempre in mano un parabordo a palla per poterlo utilizzare velocemente in qualsiasi punto nel caso di bisogno. 

Una volta entrati nel proprio posto e aver lanciato le cime all’ormeggiatore si recupera l’imbando della cima facendola passare all’esterno della galloccia proseguendo con un incrocio senza collo e terminando con due colli.

mezzo marinaio
Con l’ausilio del mezzo marinaio

ci si appresta al recupero del pendino della trappa per l’ormeggio a prua cazzandola in modo adeguato, dopodiché si ritorna a poppa e si recupera la cime in modo da dare le giuste distanze per la discesa a terra. 

Importante  dopo aver ormeggiato che la trappa di prua sia bene in tiro e ci sia la tranquillità che la barca non vada a toccare la banchina.


COME DISORMEGGIARE

Al momento del disormeggio se decidiamo di ritornare nello stesso posto  bisogna preparare le cime in modo corretto per essere pronti a lanciarle una volta tolti i colli dalle gallocce.

Nell’ipotesi invece di non ritornare nel solito posto allora meglio far passare la cima a doppino cosi si potrà liberarlo da bordo senza più scendere a terra.

Una volta disormeggiato a poppa affrettarsi a disormeggiare a prua facendo molta attenzione che la trappa stia affondando e non sia impigliata da nessuna parte.

Prima di avviare la marcia controllare che nella zona di poppa non vi sia alcun pendino che possa provocare disturbo . Verificato che non vi siano ostacoli è possibile inserire la marcia avanti, far prendere l’abbrivio alla barca, mettere in folle fino a quando non si è passati con la poppa sopra la posizione della trappa di prua. Dopo si può proseguire innestando la marcia.


TIPOLOGIE DI ORMEGGIO

  • Ormeggio di poppa: soluzione di ormeggio più utilizzata e prevede che la poppa sia rivolta verso la banchina, questa soluzione permette una più agevole discesa dalla passerella alla banchina.
  • Ormeggio di prua chiamato anche alla francese: prevede che la prua sia rivolta verso la banchina ed è preferibile soprattutto quando la situazione meteorologica non è delle rosee in quanto garantisce una maggiore facilità di manovra.
  • Ormeggio all’inglese: consiste nell’ormeggiare l’imbarcazione con un lato a favore della banchina, circostanza non sempre praticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *