vista da bordo

DOCUMENTI E DOTAZIONI DA TENERE A BORDO NELLE UNITÀ DA DIPORTO A MOTORE

Le unità da diporto a motore si suddividono in 3 categorie:

  • Natanti < 10 mt
  • Imbarcazioni 10-24 mt
  • Navi > 24 mt
DOCUMENTO D’IDENTITÀ E PATENTE NAUTICA

Entrambi devono essere ovviamente in corso di validità e devono essere tenuti a bordo in originale
o in copia autenticata.
La patente nautica è obbligatoria quando la potenza del motore supera i 30 Kw (pari a 40 Cv) e
comunque per la navigazione oltre le 6 miglia.
1 miglio = 1,852 km
La patente nautica ha validità 10 anni e 5 anni superati i 60 anni d’età.
Le 3 categorie principali di patente sono:

  • Patente A: (entro le 12 miglia o senza limiti) comando di natanti ed imbarcazioni
  • Patente B: comando di navi. E’ possibile conseguire la patente B solo dopo essere stati in
    possesso della patente A da almeno 3 anni.
  • Patente C: (entro le 12 miglia o senza limiti) per la direzione di natanti ed imbarcazioni
    rilasciata a persone disabili. A bordo deve essere presente un’altra persona maggiorenne in
    grado di svolgere le funzioni necessarie alla navigazione.

Il rinnovo della patente va effettuato dopo 10 anni (5 anni per chi ha più di 60 anni) presso la sede della Capitaneria di Porto o della Motorizzazione civile che lo ha rilasciato.
I documenti da presentare sono:

  • Certificato medico in bollo con parametri di vista e udito rilasciato da una struttura sanitaria pubblica (es. ASL)
  • Modello unico provvisto di marca da bollo con fototessera
  • fotocopia carta d’identità e codice fiscale in corso di validità
  • vecchia patente da rinnovare

Si consiglia in ogni caso di informarsi direttamente presso la Capitaneria di Porto di competenza per verificare l’elenco esatto dei documenti necessari al rinnovo della patente nautica.

Tempistiche: circa 40-50 giorni

DICHIARAZIONE DI POTENZA MOTORE

Il documento viene rilasciato dalla casa costruttrice e contiene le caratteristiche costruttive, la
potenza in Kw e Cv, la cilindrata ed il consumo orario.
Il documento va tenuto sempre a bordo.
Nelle imbarcazioni la dichiarazione di potenza motore la troviamo nella licenza di navigazione.

ASSICURAZIONE

Tutte le unità da diporto, compresi i tender dotati di motore marino, sono obbligate ad avere la
polizza RC, ovvero la Responsabilità Civile verso terzi.

Il suo prezzo varia principalmente in base ai cavalli del motore nonché ovviamente in relazione al
massimale definito a livello di contratto.
Per una protezione maggiore esistono le polizze corpi che coprono i danni materiali e diretti che
possono colpire le imbarcazioni durante la navigazione e/o la giacenza in acqua o a terra.
Per le assicurazioni accessorie si consiglia di verificare le condizioni contrattuali prima della stipula.

ISCRIZIONE E LICENZA DI NAVIGAZIONE

Mediante lo STED (Sistema Telematico del Diportista) è possibile iscrivere le imbarcazioni e le navi
da diporto all’ATCN (Archivio Telematico Centrale delle Unità da Diporto).
Il proprietario o l’utilizzatore in locazione finanziaria di una nave o imbarcazione può chiedere
l’iscrizione provvisoria dell’unità.
I natanti sono esenti dall’obbligo di iscrizione ma è possibile farlo trasformando cosi il natante in
un’imbarcazione da diporto assoggettandolo a tutte le normative previste per questa categoria.
Una volta registrata, l’unità dovrà esporre la bandiera italiana e gli verrà consegnato un numero di
identificazione che andrà applicato sulla fiancata destra a prua e sulla fiancata sinistra a poppa.
Quest’ultimo è composto dalla sigla dell’ufficio di iscrizione seguita dal numero di
immatricolazione e dalla lettera “D” nel caso di imbarcazioni o “ND” nel caso di navi.
La cancellazione delle unità da diporto dall’ATCN può avvenire per:

  • Vendita o trasferimento all’estero
  • Demolizione
  • Passaggio dalla categoria delle imbarcazioni a quella dei natanti
  • Passaggio ad altro registro
  • Perdita effettiva o presunta

Sulla licenza di navigazione sono riportati : il numero e la sigla di iscrizione, il tipo e le
caratteristiche principali dello scafo e dell’apparato motore, il nome o la denominazione sociale
del soggetto proprietario, il nome dell’unità, il tipo di navigazione autorizzata.
Inoltre sono annotati il numero massimo delle persone trasportabili, gli eventuali atti costitutivi,
traslativi ed estintivi della proprietà e degli altri diritti reali di godimento e di garanzia sull’unità,
nonché l’eventuale uso commerciale della stessa.
La licenza è rinnovata in caso di modifiche del tipo e delle caratteristiche principali dello scafo,
dell’apparato motore e del tipo di navigazione autorizzata.

CERTIFICATO DI SICUREZZA

Il documento attesta che l’unità risponde alle direttive del regolamento di sicurezza a seconda della categoria di omologazione.

Il certificato di sicurezza è rilasciato dall’autorità marittima o dalla motorizzazione civile sulla base di una documentazione tecnica rilasciata da un organismo certificatore legalmente riconosciuto.

Il primo rilascio avviene in modo automatico all’atto dell’immatricolazione del mezzo; i successivi rinnovi vanno effettuati dal proprietario dell’unità che dovrà contattare un istituto certificatore e chiedere che gli venga mandato un tecnico che, una volta visitata la barca, rilascerà il nuovo certificato.

Gli estremi del certificato vanno riportati sulla licenza di navigazione.

Il primo rinnovo deve essere effettuato secondo le scadenze:

  • Unità CE categoria A e B o Unità non CE abilitate senza limiti dalla costa= dopo 8 anni
  • Unità CE categoria C e D o Unità non CE abilitate entro 6 miglia dalla costa= dopo 10 anni

I rinnovi successivi per ogni categoria di unità avvengono ogni 5 anni. Nel caso in cui l’unità abbia subito gravi avarie o siano state apportate innovazioni o abbia subito mutamenti alle caratteristiche tecniche di costruzione non essenziali, il certificato di sicurezza deve essere sottoposto a convalida.

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ – MARCATURA CE

La marcatura CE, secondo la direttiva 2013/53 UE, è necessaria per l’immissione di una nuova unità da diporto sul mercato comunitario in quanto ne attesta le caratteristiche minime di sicurezza previste dalla direttiva, con particolare attenzione alla robustezza, galleggiabilità, stabilità, motorizzazione e manovrabilità, oltre a quelle di protezione dell’ambiente.

Per le imbarcazioni da diporto senza marcatura CE i limiti di navigazione dalla costa sono:

  • Senza alcun limite nelle acque interne
  • Fino a 6 miglia dalla costa

Per le imbarcazioni con marcatura CE i limiti di navigazione sono determinati in base alle seguenti categorie di progettazione:

  • Categoria A: senza alcun limite
  • Categoria B: con vento fino a forza 8 e con onde di altezza fino a 4 mt
  • Categoria C: con vento fino a forza 6 e con onde di altezza fino a 2 mt
  • Categoria D: in acque protette, con vento fino a forza 4 e con onde di altezza fino a 0,5 mt

I natanti senza marcatura CE possono navigare:

  • Entro 6 miglia dalla costa; salvo pattini, pedalò, tavole a vela che devono stare entro 1 miglio
  • Entro 12 miglia se omologati per la navigazione

I natanti con marcatura CE possono navigare nei limiti stabiliti dalla categoria di progettazione di appartenenza.

La marcatura CE è stampata su un apposita targhetta che riporta la categoria di progettazione, la portata massima consigliata ed il numero massimo di persone trasportabili.

I natanti non marcati CE ai sensi dell’art. 60 del Decreto Ministeriale 146/08  privi di certificato di omologazione possono trasportare:

  • 3 persone fino a 3,50 m di lunghezza 
  • 4 persone da 3,51 a 4,50 m 
  • 5 persone da 4,51 a 6,00 m 
  • 6 persone da 6,01 a 7,50 m 
  • 7 persone da 7,51 a 8,50 m 
  • 9​ persone oltre 8,50 m​​

Ai fini della sicurezza della navigazione, per i natanti (omologati e non omologati) che trasportano attrezzature sportive subacquee, il numero delle persone trasportabili è ridotto in ragione di una persona per ogni 75 kg di materiale imbarcato.

CERTIFICATO E LICENZA RTF

Il Certificato limitato di Radiotelefonista o patentino VHF è il documento che attesta l’idoneità all’uso del VHF, che sia fisso o portatile.

Quest’ultimo è obbligatorio per la navigazione oltre le 6 miglia dalla costa.

Il documento autorizza l’utente all’utilizzo della strumentazione VHF su imbarcazioni che non abbiano un peso superiore alle 150 tonnellate e una stazione radio con una potenza che non superi i 60 W.

Per ricevere questo certificato, di fatto, è sufficiente dichiarare di conoscere le pratiche generali delle Radiocomunicazioni e autocertificare di non essere soggetto a precedenti penali.

Il certificato RTF, come la licenza d’esercizio, viene rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

La licenza permette di utilizzare l’apparato VHF solo per emergenza e soccorso.

Per la corrispondenza pubblica è necessario affidarsi ad una delle società concessionarie alle quali andrà pagato il relativo canone.

La licenza decade di validità in caso di passaggio di proprietà/armatore dell’imbarcazione oppure sostituzione dell’apparato di bordo.

La stazione radio di bordo potrà essere utilizzata esclusivamente da personale in possesso di certificato corrispondente al tipo di apparato utilizzato.

  Entrambi i documenti  vanno conservati in originale o in copia autenticata.

DOTAZIONI DI BORDO OBBLIGATORIE

Le dotazioni di bordo obbligatorie sono fondamentali per navigare in sicurezza, variano in base alla distanza dalla costa e a bordo devono essere sempre conservate in buono stato e a portata di mano.

Non dimenticate di controllare la scadenza!

DOTAZIONI DI BORDO PER LA NAVIGAZIONE NEI FIUMI, TORRENTI E CORSI D’ACQUA:
-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA

ENTRO I 300 METRI DALLA COSTA:

-NESSUNA DOTAZIONE

ENTRO 1 MIGLIO DALLA COSTA:

-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
-1 POMPA DI SENTINA O ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO
-1 ESTINTORE

ENTRO LE 3 MIGLIA DALLA COSTA:

-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
– KIT FUOCHI:  1 BOETTA FUMOGENA, 2 FUOCHI A MANO A LUCE ROSSA (tutti i kit fuochi hanno una validità di 4 anni dalla data di fabbricazione)
– FANALI REGOLAMENTARI: a) per la navigazione diurna fino a 12 miglia dalla costa i fanali possono essere sostituiti da una torcia di sicurezza a luce bianca;
b) un’unità a motore fino a 7 metri e con velocità fino a 7 nodi può mostrare un fanale bianco visibile per tutto l’orizzonte. se possibile, inoltre, deve mostrare i fanali laterali;
c) nelle unità a vela inferiori a 20 metri, i fanali regolamentari possono essere combinati in un unico fanale fissato in testa o vicino alla testa d’albero, dove possano essere visti con più facilità.
– APPARECCHI DI SEGNALAZIONE SONORE O TROMBA A GAS: tutte le unità di lunghezza superiore ai 12 metri devono essere munite di fischio e campana. Attenzione: la campana può essere sostituita da un dispositivo sonoro portatile.
-1 POMPA DI SENTINA O  ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO
– ESTINTORE a) I natanti devono avere a bordo solo un estintore, indipendentemente dalla potenza del motore;
2) per le imbarcazioni il numero degli estintori e la loro capacità estinguente sono riportati nell’Allegato V al Regolamento al Codice della nautica.

ENTRO LE 6 MIGLIA DALLA COSTA:

-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO;
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
-KIT FUOCHI: 2 BOETTE FUMOGENE,  2 FUOCHI A MANO, 2 RAZZI A PARACADUTE A LUCE ROSSA; – 1 BOETTA LUMINOSA
– FANALI REGOLAMENTARI
– APPARECCHI DI SEGNALAZIONE SONORA O TROMBA A GAS
-1 POMPA DI SENTINA O ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO
– ESTINTORE

ENTRO LE 12 MIGLIA DALLA COSTA:

– ZATTERA DI SALVATAGGIO COSTIERA (PER TUTTE LE PERSONE A BORDO);
-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO;
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
-1 BOETTA LUMINOSA;
– KIT FUOCHI: 2 BOETTE FUMOGENE,  2 FUOCHI A MANO, 2 RAZZI A PARACADUTE A LUCE ROSSA;

– 1 BOETTA LUMINOSA
– BUSSOLA E TABELLA DI DEVIAZIONE (QUEST’ULTIMA SOLO PER IMBARCAZIONI);
 -1 CASSETTA DEL PRONTO SOCCORSO SECONDO LA NUOVA NORMATIVA DEL 16/01/2016
– FANALI REGOLAMENTARI
– APPARECCHI DI SEGNALAZIONE SONORA O TROMBA A GAS
– APPARATO VHF
-1 POMPA DI SENTINA O ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO – ESTINTORE

ENTRO LE 50 MIGLIA DALLA COSTA:

– ZATTERA DI SALVATAGGIO (PER TUTTE LE PERSONE A BORDO)
-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
-1 BOETTA LUMINOSA
– KIT FUOCHI: 3 FUOCO A MANO, 2 BOETTE FUMOGENE, 3 RAZZI A PARACADUTE A LUCE ROSSA.
– BUSSOLA E TABELLA DI DEVIAZIONE
-1 OROLOGIO
-1 BAROMETRO
-1 BINOCOLO
-1 CASSETTA DEL PRONTO SOCCORSO – TABELLA D
– CARTE NAUTICHE DELLA ZONA DI NAVIGAZIONE E STRUMENTI DI CARTEGGIO
– FANALI REGOLAMENTARI
– APPARECCHI DI SEGNALAZIONE SONORA (FISCHIETTO) le unità di lunghezza superiore a 12 metri devono essere munite di fischio e campana (Attenzione: la campana può essere sostituita da un dispositivo sonoro portatile come la tromba)

STRUMENTO DI RADIO-POSIZIONAMENTO (LORAN, GPS, ecc)
-1 RIFLETTORE RADAR
-1 POMPA DI SENTINA O ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO
-ESTINTORI – APPARATO VHF

SENZA ALCUN LIMITE DALLA COSTA

-1 EPIRB  Emergency Position Indicating Radio Beacon). Non sono previste caratteristiche regolamentari, ne esistono due tipi: classe A, con frequenza di 406 MHz, e classe B (mini), con frequenza di 243 MHz. Entrambi con un segnale faro sulla frequenza di 121,5 MHz.
– ZATTERA DI SALVATAGGIO (PER TUTTE LE PERSONE A BORDO)
-1 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO PER OGNI PERSONA A BORDO
-1 SALVAGENTE ANULARE CON CIMA
-1 BOETTA LUMINOSA
-KIT FUOCHI: 3 BOETTE FUMOGENE, 4 FUOCHI A MANO A LUCE ROSSA, 4 RAZZI A PARACADUTE A LUCE ROSSA.
– BUSSOLA E TABELLA DI DEVIAZIONE
-1 OROLOGIO
-1 BAROMETRO
-1 BINOCOLO
– CARTE NAUTICHE DELLA ZONA DI NAVIGAZIONE E STRUMENTI DI CARTEGGIO
– CASSETTA PRONTO SOCCORSO  
– FANALI REGOLAMENTARI
– APPARECCHI DI SEGNALAZIONE SONORA
-1 APPARATO VHF
-1 RIFLETTORE RADAR
-1 POMPA DI SENTINA O ALTRO ATTREZZO DI ESAURIMENTO
– ESTINTORI


IN ALLEGATO TROVATE DA SCARICARE LE TABELLE DETTAGLIATE CON TUTTI I RIFERIMENTI SPECIFICI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.